Dragon Ball: il creatore spiega il perché dei capelli biondi nel Super Sayan

Senza ombra di dubbio i Super Sayan rientrano tra i guerrieri più potenti degli anime, capaci di una potenza e una resistenza unici, oltre a possedere un aspetto incredibile. Questo stadio può essere raggiunto soltanto da coloro che possiedono sangue Sayan: la trasformazione provoca un notevole aumento della proprio livello combattivo e modifica anche l’aspetto dei guerrieri, i cui capelli si drizzano diventando biondi, gli occhi divengono azzurri e l’aura attorno si colora di giallo. Ma in molti si sono sempre chiesti perché sono stati scelti proprio questi colori e a rispondere è Akira Toriyama, il creatore della saga:

Gli ho dato i capelli biondi così che non ci sarebbe stato troppo lavoro per il mio assistente. Lui impiegava un sacco di tempo per colorare di nero i capelli di Goku e dovevo fare le cancellature su questi. Era una vera sofferenza. Ho basato i suoi occhi di quando si trasforma per la prima volta e alza lo sguardo verso Freezer su quelli di Bruce Lee. Quel momento in cui lancia l’occhiataccia è paralizzante! Questo è ciò che volevo fare nella saga di Freezer. Una volta che Goku ha lanciato quello sguardo, per quanto mi riguarda l’arco narrativo era finito.

 

Sembra quindi che Toriyama si sia ispirato ad un leggendario combattente come Bruce Lee per creare il più forte guerriero della sua saga e certamente non possiamo dargli torto. Per quanto riguarda i capelli biondi questi sono stati scelti per semplificare il lavoro del team creativo, rivelandosi una scelta azzeccatissima per il franchise.

 

Fonte: CB